Il forno crematorio

Stazione 11

Übersichtsplan

Situato nella zona retrostante del campo, è il luogo di esecuzione di prigionieri di guerra sovietici e prigionieri della Gestapo.

 

Il crematorio servì a smaltire i cadaveri del campo di concentramento, la maggior parte dei forni era in funzionamento giorno e notte. Alla fine del 1944 la loro capacità non era più sufficiente per cremare i numerosi cadaveri del campo. Dopo la liberazione del campo alla fine di aprile del 1945, i soldati americani si imbatterono in innumerevoli cadaveri ammucchiati nel forno crematorio. Le fotografie di queste scene fecero il giro del mondo e mostrarono la portata e la crudeltà della persecuzione nazista e della loro opera di sterminio.

 

Già nell'estate del 1945 la prima mostra sui crimini delle SS fu allestita presso la caserma X; l'obiettivo principale fu quello di documentare questi crimini data la prossimità dei processi contro le SS previsti per il mese di novembre di quello stesso anno. La mostra venne soppressa dal governo bavarese nel 1953. Un'altra mostra, messa assieme dal Comitato Internazionale di Dachau, fu realizzata tra il 1960 e il 1964.

Oggi l'area è il luogo principale di ossequio del Memoriale nel campo di concentramento di Dachau. Nell’archivio del memoriale sono documentati 32.000 decessi; ci sono tuttavia migliaia di morti non ufficialmente registrati:

  • E’ sconosciuto il numero di prigionieri ebrei uccisi e non registrati, in particolare nei campi secondari, lo stesso accade con i prigionieri russi e polacchi.
  • E’ sconosciuto il numero delle vittime giustiziate dalla Gestapo.
  • E’ sconosciuto il numero di prigionieri di guerra sovietici uccisi negli anni 1941 e 1942.
  • E’ sconosciuto il numero di morti durante le marce di evacuazione e di coloro che morirono poco dopo la liberazione come conseguenza delle loro condizioni di prigionia.
Heutige Ansicht

Crematory "Barrack X", US-soldiers standing in front of a hill of corps. Unkown photographer, shortly after the liberation may 1945. © National Archives Washington.

Heutige Ansicht

Picture of the so called "Barrack X", 2007

Detailansicht

Memorial "The unkown prisoner" by Fritz Koelle. The pedestal has the inscription "To honor the death, to warn the living".