Sala Shunt

Stazione 5

Übersichtsplan

Generalmente la procedura per l’arrivo dei prigionieri nel campo iniziava dalle stanze del Dipartimento di Politica, i cui edifici si trovavano ancora nelle caserme delle SS a sud-ovest, di fronte alla Jourhaus. L'ex prigioniero lussemburghese Albert Theis descrive l'arrivo al campo:

“I prigionieri passano di fronte alla Jourhaus ed entrano nella caserma del Dipartimento di Politica. Lì vengono registrati i loro dati personali. Nel frattempo era giunto l'ordine di custodia cautelare, indicando i motivi dell'arresto e così via. Il tuo profilo veniva registrato attraverso il famoso sistema: un ago era inserito nella sedia, l'uomo delle SS non aveva voglia di dire sempre: "Il prossimo", semplicemente premeva un pulsante, l'ago si inseriva nel tuo sedere. Il prigioniero si alzava subito -non c'è bisogno di ulteriori spiegazioni- quindi era il turno del seguente. Poi si accedeva nel campo attraverso la Jourhaus. (...) dopo di ché via verso lo Schubraum. Lì siamo stati spogliati di tutti i nostri vestiti. Tutto doveva essere consegnato: denaro, anelli, orologi. Ormai eravamo completamente nudi.”

L'attuale esposizione mostra l’ex stanza shunt nella sua divisione spaziale originale. I tavoli sono collocati lungo l'asse dei pilastri e dividono la camera in due parti. Sul lato della finestra sostavano i prigionieri appena arrivati​​; lì dovevano spogliarsi completamente. Dietro ai tavoli c’erano gli uomini delle SS e i prigionieri assegnati a lavorare lì; quest'ultimi completavano la registrazione di tutti i prigionieri appena arrivati​​ e raccoglievano i vestiti e gli oggetti personali.

Nell'osservare il contenuto dei tavoli che dividono le stanze, si noterà che i primi quattro tavoli espongono gli oggetti visti dal punto di vista dei prigionieri, che consegnano i loro effetti personali e, in sostanza, la loro individualità. Gli ultimi quattro tavoli espongono gli stessi artefatti visti dal punto di vista degli ufficiali delle SS, i quali assegnando ad essi i numeri identificativi dei prigionieri, privano quest'ultimi della loro individualità.

Historisches Bild

Identification picture of Albert Theis, made in the political department of the concentration camp Dachau.

Heutige Ansicht

Picture of the shunt room, 2008.

Detailansicht

Exhibition panel with photographs of former prisoners, whose desitinies are presentated in the exhibition.