Piazza dell’appello

Stazione 8

Übersichtsplan

Tra il memoriale internazionale e le due caserme c’è l'area che un tempo ricopriva la Piazza dell’appello, oggi ricostruita nelle sue dimensioni di seguito all'allargamento del campo nel 1937/38. La zona è stata in grado di contenere da 40 a 50 mila persone e servì soprattutto come punto di raccolta per l’appello dei prigionieri, durante il quale ogni mattina e sera erano conteggiati i prigionieri, o per il compimento di punizioni. Qui i prigionieri venivano anche assegnati ai reparti di lavoro.

L'ex prigioniero Kupfer-Koberwitz descrive il suo arrivo al campo di Dachau il giorno 11 novembre 1940: "Con precisione militare partiamo, marciamo lungo il vicolo verso la strada del campo, poi facciamo un brusco giro e andiamo dritti verso la piazza dell’appello. Diversi gruppi si erano già radunati lì nella zona gigante. Altri gruppi erano venuti attraverso la porta, cantando, spesso erano costituiti da pochi uomini, a volte anche poche centinaia. Ognuno di loro sembrava conoscere il proprio posto. Alla parola 'attenzione' tutti si raddrizzano. Alla parola 'fermi' uniscono i loro talloni, pongono le mani lungo le gambe, e fissano dritto. Alla parola 'cappello' la mano destra si eleva verso la testa, tornando al suo posto alla parola 'giù'. Una voce ruggente dietro di noi sulla destra risuona in tutta la piazza dell’appello. Non era la voce di un essere umano, ma quella di un animale furioso. Ho visto un ufficiale corpulento delle SS che sembrava un contadino, nonostante la divisa. Era in piedi con le mani sui fianchi e urlava a un prigioniero. L'uomo si mise di fronte a lui, il berretto premuto contro il fianco. L'ufficiale delle SS lo prese a calci con forza, colpendolo ancora e ancora sulle gambe con i suoi pesanti stivali. Una mano mi tocca, l'uomo accanto a me sussurrò: 'Non guardare, dobbiamo guardare davanti a noi. Se lui vede che hai girato la testa farà la stessa cosa a te. Quello è Remmele, un giornalista, uno svevo”.

Historisches Bild

Standing at attention on the roll-call square 28. Juni 1938. photo: Friedrich Franz Bauer ordered by the SS
© Bundesarchiv, Außenstelle Ludwigsburg

Heutige Ansicht

Picture of the former roll-call square, 2007

Detailansicht

"Roll-call in November 1938". Drawing by Karl Freund, 17.12.1938.
© KZ-Gedenkstätte Dachau